Cosmetica e salute del cavo orale: come avere i denti bianchi nel tempo

Cosmetica e salute del cavo orale: come avere i denti bianchi nel tempo

Discromie dentali: ecco come avere i denti bianchi

La presenza di macchie sulle superfici dentali, “discromie dentali”, è un problema che affligge tutti i pazienti. Tali inestetismi, oltre a rappresentare un disagio sociale per chi ne è affetto, possono anche nascondere la presenza di patologie sulle quali è necessario intervenire per tutelare la salute del cavo orale. 

È opportuna una visita di controllo per avere una diagnosi dall’odontoiatra per individuare l’eziologia e una successiva seduta di igiene orale professionale dall’igienista dentale che potrà motivare il paziente sul come avere i denti bianchi

Perché si altera il colore dei denti?

Il colore dello smalto dentale può essere alterato da cause diverse che possono essere esogene o endogene:

  • Esogene, esterne all’organismo, e a essere intaccato generalmente è lo strato più superficiale dello smalto dentale.
  • Endogene, interne all’organismo, caso in cui le alterazioni riguardano lo strato più profondo dello smalto dentale. 

Le cause delle discromie sui denti più comuni sono:

  • il fumo e il tabacco
  • un’alimentazione con uso di cibi e bevande pigmentanti (caffè, tè, vino rosso, tisane ,verdure, ecc.) 
  • assunzione di farmaci o integratori
  • cause genetiche
  • scarsa igiene orale
  • presenza di carie 

 Come avere i denti bianchi in base al tipo di discromia 

Le macchie che si notano sulle superfici dentali, specie se è presente un affollamento dentale, sono spesso di colore marrone e vengono causate in particolar modo da bevande come caffè, tè, vino rosso, assunzione di liquirizia, fumo e tabacco. Come avere i denti bianchi quindi? Sottoporre il paziente a una seduta di igiene orale professionale in modo da eliminare i depositi di placca e tartaro e motivarlo ad un controllo efficace di igiene domiciliare. Le discromie sono la conseguenza di una scarsa igiene orale

La Black Stain è uno specifico tipo di discromia dentale causata dalla presenza di batteri cromogeni all'interno del cavo orale, che si manifesta più di frequente in età pediatrica, ma può presentarsi anche negli adulti.

Lo smalto può manifestare inestetismi estetici come macchie biancastre (white spots) o brunastre (brown spots), dovute a carie iniziali o in seguito a un trattamento ortodontico, macchie determinate da fluorosi, da traumi o da alterazioni dello smalto (amelogenesi imperfetta).

Le white spot sono il segno di una disorganizzazione del reticolo cristallino dello smalto, definita ipomineralizzazione, che mostra un colore bianco a causa di rifrazione/riflessione diverse da parte della luce; per questo è necessario conoscerne le varie cause:

 -fluorosi (eccesso di fluoro assunto in età pediatrica

- assunzione di antibiotici 

- processo carioso nello stadio iniziale. 

Essendo un’alterazione endogena, le white spot hanno bisogno di un piano terapeutico di remineralizzazione o di infiltrazione. 

L’utilizzo di prodotti per l’igiene orale a base di clorexidina altera il colore dello smalto dentale con la formazione di pigmenti brunastri.

Le discromie dentali di natura estrinseca possono essere eliminate con terapia parodontale non chirurgica. 

Le discromie intrinseche sono più profonde e il piano terapeutico può prevedere uno sbiancamento professionale o in casi in cui la discromia non sia trattabile si può ricorrere all’applicazione di faccette estetiche. 

Come avere i denti bianchi e prevenire la formazione di macchie

Per prevenire la formazione di macchie è consigliabile suggerire al paziente di:

  • limitare il consumo di cibi pigmentanti che macchiano lo smalto dei denti;
  • sottoporsi a frequenti follow-up e sedute di terapia parodontale non chirurgica;
  • mantenere un’igiene orale domiciliare accurata;
  • utilizzare prodotti privi di clorexidrina.

La linea Ialozon di Gemavip presenta prodotti con caratteristiche utili per il mantenimento di un sorriso sano ed estetico risolvendo il problema delle discromie 

  • Il dentifricio Ialozon Blu è indicato dopo lo sbiancamento dei denti, poiché offre una protezione completa per mantenere gengive sane, combatte placca a tartaro e rinforza lo smalto dentale.
  • Il collutorio Ialozon rosa è adatto sia per adulti che per bambini, è particolarmente efficace nel contrasto della proliferazione batterica e interviene come sbiancante naturale dei denti. 

Tutti i prodotti della linea Ialozon di Gemavip, contengono  olio di oliva ozonizzato, efficace contro la formazione di virus e batteri nel cavo orale e sono privi di clorexidrna, scoprili tutti!

 



To Top